Lunedì 26 agosto 2013

Tassate le operazioni fuori bilancio quando la “copertura” è generica

a cura di: FiscoOggi
L’acquisto di valuta a termine, per usufruire del regime di favore, deve essere chiaramente collegato a operazioni sottostanti “a rischio” e non deve avere finalità speculative.

La Commissione tributaria regionale di Genova (sezione n. 12), con la sentenza 26 del 12 luglio, ha stabilito l’importante principio della tassabilità dei proventi relativa a contratti derivati di acquisto di valuta a termine, in corso alla chiusura dell’esercizio, quando questi hanno solo una finalità di copertura “generica” di attività o passività e non già specifica, come invece richiesto dall’articolo 112, comma 6 del Tuir. L’acquisto di valuta a termine deve essere correlato specificamente a operazioni sottostanti, come può essere l’acquisto di materie prime, altrimenti i proventi di questi contratti, da considerarsi in questi casi aventi finalità “speculative”, sono recuperati a tassazione sulla base del tasso di cambio di fine esercizio.

La vicenda ha origine dalla notifica di un avviso di accertamento ai fini Ires, sulla scorta di un processo verbale di constatazione redatto da funzionari dell’Agenzia delle Entrate, con cui veniva contestato a una società, unitamente ad altri rilievi, la qualificazione di alcuni contratti di acquisto di valuta a termine, considerati dalla parte come contratti derivati di copertura.
A parere dell’ufficio non si era in presenza di contratti di copertura in senso tecnico, poiché nel caso concreto mancava una precisa correlazione sia negli importi delle operazioni correlate (contratto derivato e contratto sottostante) sia nelle scadenze.


Fonte: http://www.fiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web