Giovedì 9 settembre 2010

Sulle scommesse, limitazioni agli operatori esteri se la normativa interna e' coerente

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza depositata l'8 settembre 2010, la Corte di giustizia si e' pronunciata, con riferimento alle cause riunite C-316/07, da C-358/07 a C-360/07, C-409/07 e C-410/07, sul tema delle scommesse on line sancendo che, allo stato attuale del diritto dell’Unione, “la circostanza che un operatore disponga, nello Stato membro in cui e' stabilito, di un’autorizzazione che gli consente di offrire giochi d’azzardo non osta a che un altro Stato membro subordini, nel rispetto dei requisiti posti dal diritto dell’Unione, la possibilita' per tale operatore di offrire siffatti servizi a consumatori che si trovino nel suo territorio al possesso di un’autorizzazione rilasciata dalle sue autorita'”. 
La circostanza che uno Stato membro privilegi un monopolio pubblico avente ad oggetto le scommesse sulle competizioni sportive e le lotterie rispetto ad un regime che autorizzi l’attivita' di operatori privati ammessi ad esercitare la loro attivita' nell’ambito di una normativa a carattere non esclusivo e' idonea a soddisfare l’esigenza di proporzionalita' delle limitazioni “purche', riguardo all’obiettivo relativo ad un elevato livello di tutela dei consumatori, l’istituzione di detto monopolio sia affiancata dalla predisposizione di un contesto normativo idoneo ad assicurare che il titolare del monopolio sara' effettivamente in grado di perseguire siffatto obiettivo in modo coerente e sistematico, attraverso un’offerta quantitativamente contenuta e qualitativamente modulata in funzione del citato obiettivo e soggetta ad uno stretto controllo ad opera delle autorita' pubbliche”.
Fonte: CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA' EUROPEE – CAUSE RIUNITE C-316/07, da C-358/07 a C-360/07, C-409/07 e C-410/07 – SENTENZA DELL'8 SETTEMBRE 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS