Giovedì 5 agosto 2010

Sulla definizione agevolata delle liti fiscali la parola alla Corte Ue

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con un'ordinanza interlocutoria, la n. 18055 del 4 agosto 2010, ha chiesto alla Corte di giustizia dell'Ue di pronunciarsi, in via pregiudiziale, sulla compatibilita', con le disposizioni comunitarie, della misura di definizione agevolata per le controversie fiscali recentemente adottata nell'ordinamento italiano con il decreto incentivi n. 40/2010 grazie alla quale le liti pendenti in Cassazione per le quali l'amministrazione finanziaria sia risultata soccombente nei primi due gradi di giudizio possono essere definite mediante il pagamento del 5% da parte del contribuente. 
In particolare, la Corte di legittimita' ha posto all'attenzione dell'Organo di giustizia europeo la questione “se il principio del contrasto all'abuso del diritto in materia fiscale costituisca un diritto fondamentale del diritto comunitario soltanto in materia di imposte armonizzate e nelle materie regolate da norme di diritto comunitario secondario ovvero si estenda, quale ipotesi di abuso di liberta' fondamentali, alle materie di imposte non armonizzate quali le imposte dirette”; se sussista un interesse “di rilevanza comunitaria” alla previsione, per gli stati membri, di adeguati strumenti di contrasto all'elusione fiscale in materia di imposte non armonizzate; se tra i principi che governano il mercato unico possa essere ricavato un divieto di prevedere, oltre a misure straordinarie di rinuncia totale alla pretesa tributaria, una misura straordinaria di di definizione di controversie la cui applicazione sia limitata nel tempo e condizionata al pagamento di una sola parte dell'imposta dovuta; se i principi di non discriminazione e di effettivita' di applicazione della normativa comunitaria ostino alla definizione delle controversie fiscali in oggetto.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – ORDINANZA N. 18055 DEL 4 AGOSTO 2010
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web