Mercoledì 16 dicembre 2009

Spazio all’istanza di oblazione presentata dall’avvocato senza procura speciale

a cura di: eDotto S.r.l.
Le sezioni unite penali della Corte di cassazione, con la sentenza n. 47923 del 15 dicembre 2009, hanno modificato il loro orientamento in materia di presentazione dell’istanza di oblazione, non considerandolo piu' atto personalissimo dell’imputato, ma ammettendo che anche il difensore senza procura speciale abbia diritto a presentare domanda di oblazione nell’interesse del cliente. Precisano le sezioni unite penali che e' l’atto in senso stretto del pagamento dell’oblazione a dover essere considerato di sola pertinenza dell’imputato, in quanto “non e' dato rinvenire indicazioni normative, ne' espresse ne' ricavabili in via interpretativa, che ostino alla proposizione della domanda di oblazione da parte del difensore, pur in mancanza di un conferimento di procura ad actum, in base alla generale abilitazione conferita dall’art. 99 comma 1 c.p.p., trattandosi di atto di mero impulso processuale”.
Fonte: ItaliaOggi, p. 24 – Anche senza procure speciali al legale spetta l'oblazione - Alberici
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali