Venerdì 26 febbraio 2016

Sequestro beni per equivalente: consentito per il debito residuo

a cura di: FiscoOggi

Anche alla luce delle nuove regole sulla confisca, l'esistenza di un piano rateale non esclude la misura cautelare, finalizzata a garantire l'intero pagamento delle somme dovute.

Il generico impegno a versare all'Erario le imposte arretrate non basta a neutralizzare la confisca né il sequestro sui beni del contribuente; la confisca può essere disposta sui debiti rateizzati con l'Amministrazione finanziaria per la parte non ancora versata, risultando, al contrario, inefficace in relazione alla quota già pagata.
È quanto ribadito dalla sentenza della Cassazione n. 5728, dell'11 febbraio 2016.

Vicenda
Il caso pervenuto ai giudici di legittimità riguardava la vicenda di un'azienda a cui era stato contestato l'omesso versamento di ritenute per circa 410mila euro; la società debitrice aveva nel frattempo concordato un programma di pagamento rateale con l'Amministrazione finanziaria, già eseguito per l'importo di 47mila euro. Al mancato versamento delle somme residue faceva seguito, nei confronti del legale rappresentante della società, il decreto di sequestro preventivo per equivalente, emesso dal gip del tribunale per il reato di cui all'articolo 10-bis del Dlgs 74/2000.


Fonte: http://www.fiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS