CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 13 febbraio 2015

Se la figlia lo chiama in giudizio, il papà risponde anche del Registro

a cura di: FiscoOggi
Non è estraneo al procedimento ed è tra gli obbligati al pagamento del tributo dovuto per la sentenza, il genitore che riveste un ruolo sostanziale ai fini dell’esito del processo.

Anche il chiamato in causa in un giudizio civile di esecuzione del contratto in forma specifica è obbligato in solido al pagamento dell’imposta di registro (articolo 57 del Dpr 131/1986 - Tur) in relazione alla sentenza emessa, se non è rimasto estraneo al rapporto sostanziale in essa racchiuso.
Lo ha chiarito la Cassazione, con la sentenza n. 25790 del 5 dicembre 2014.

I fatti
Il Tribunale di Latina aveva disposto il trasferimento di un immobile in Castellonorato di Formia ex articolo 2932 cc, realizzando direttamente l’effetto traslativo del contratto di permuta del bene. Nonostante il terreno medio tempore fosse stato alienato a terzi, l’Agenzia ha rilevato l’omessa registrazione della sentenza e, con avviso di liquidazione, ha recuperato l’imposta nei confronti del signor Tale.
In particolare, in sede civile, il contribuente, chiamato in causa insieme alla moglie, aveva dedotto in giudizio la simulazione dell’atto di vendita in favore della figlia e l’inefficacia della permuta tra la figlia e il signor X.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web