Mercoledì 3 settembre 2014

Se c'è "clemenza", non c'è deroga: le rate vanno pagate tutte in tempo

a cura di: FiscoOggi
Il carattere "buonista" e le finalità di tale forma di condono subordinano il perfezionamento all'integrale versamento di quanto dovuto, senza ulteriori indulgenze.

Il contribuente decade dalla possibilità del condono di cui all'articolo 12 della legge 289/2002, riguardante una lite fiscale pendente, anche se è stato il suo commercialista di fiducia a non versare la seconda rata nel termine di legge.
Nessun rilievo assumono, ai fini della sanatoria fiscale, i comportamenti colposi o dolosi di terzi. Ciò a prescindere dalla buona fede del contribuente.
È quanto si desume dall'ordinanza 17153/2014 della Corte suprema.

La controversia in esame nasce dall'impugnazione del diniego di condono Irpef e Ilor relativo al periodo d'imposta 1993. Con detto provvedimento, l'ufficio informava il contribuente dell'inefficacia del condono, dato il mancato versamento dell'intero dovuto.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali