Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 28 giugno 2013

Scudo fiscale e condanna penale. Il condono non è un colpo di spugna.

a cura di: FiscoOggi
La sanatoria, pur contemplando tra gli effetti premiali la non punibilità di alcuni reati fiscali, non prevede sconti sulla pena comminata per dichiarazione fraudolenta.
La Corte di cassazione ha chiarito che avvalersi dello "scudo fiscale" non salva il contribuente dalla condanna penale, patteggiata, per dichiarazione fraudolenta mediante l'uso di fatture false (sentenza 25931 del 13 giugno 2013).

Il fatto
Il giudice per le indagini preliminari, su concorde richiesta delle parti (ex articolo 444 del codice di procedura penale), "patteggiava" con l'imputato la sanzione per il reato di cui all'articolo 2 del Dlgs 74/2000 (dichiarazione fraudolenta), poiché, al fine di evadere le imposte, quest'ultimo si era avvalso di fatture per operazioni inesistenti.
La sentenza veniva opposta in Cassazione. L'imputato contestava la condanna, sostenendo di essersi avvalso dello scudo fiscale (articolo 13-bis del Dl 78/2009): per tale ragione, doveva venir meno la sua condizione di punibilità.
La difesa, inoltre, chiedeva anche che la condotta del contribuente fosse inquadrata come dichiarazione fraudolenta con altri artifici, ex articolo 3 del Dlgs 74/2000, e non con fatture false, fattispecie contemplata dal precedente articolo 2.

La Corte di Cassazione, con sentenza 25931/2013, ha dichiarato inammissibile il ricorso dell'imputato, puntualizzando che lo scudo fiscale non salva il contribuente dalla condanna penale patteggiata per dichiarazione fraudolenta mediante l'uso di fatture false.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS