Giovedì 5 novembre 2009

Rimborso delle spese legali al dipendente pubblico legato al giudizio

a cura di: eDotto S.r.l.
La norma che dispone il rimborso delle spese legali al dipendente coinvolto nel procedimento di responsabilita' amministrativo-contabile, qualora si concluda con l’assoluzione, non trova applicazione nella fase antecedente il processo vero e proprio quando si tratta del provvedimento di archiviazione. A stabilirlo e' stata la Corte dei conti, Sezione giurisdizionale delle Marche con sentenza n. 236 del 2009, che ha condannato l’ufficio legale dell’ente pubblico per aver disposto l’erogazione del rimborso pur non essendo presenti i presupposti che condizionano il detto rimborso. Infatti l’art. 10-bis, comma 10, L. 248/2005 dispone che: “il giudice contabile, in caso di proscioglimento nel merito e con la sentenza che definisce il giudizio, liquida l'ammontare degli onorari e diritti spettanti alla difesa del prosciolto”. Da cio' si evince che il dipendente pubblico ha diritto a ricevere il rimborso delle spese legali sostenute solo quando vi e' stata pronuncia di proscioglimento nel merito e che sia stato tenuto un giudizio di responsabilita' amministrativo-contabile. Diversa e' la fase preprocessuale in cui manca il carattere della decisorieta', tanto piu' se si conclude con un provvedimento di archiviazione.
Fonte: CORTE DEI CONTI MARCHE - SENTENZA N. 236 DEL 20 AGOSTO 2009
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS