Martedì 15 maggio 2012

Riforma forense solo a mezzo di legge ordinaria

a cura di: eDotto S.r.l.
Il presidente emerito della Corte costituzionale, Piero Alberto Capotosti, interrogato dal Cnf sull’applicabilità nei confronti dell'avvocatura dell’articolo 3, comma 5, lettera f del Decreto legge n.138/2011, che stabilisce, con norma generale, la delegificazione anche per disciplinare la distinzione tra funzioni amministrative e disciplinari, ha fornito un parere pro veritate in cui viene evidenziata l’illegittimità ed incostituzionalità della predisposizione di un regolamento ministeriale per la riforma degli ordinamenti professionali. Per intervenire a riformare l’ordinamento forense, dunque, occorre procedere esclusivamente con una legge ordinaria.

Ai sensi dell’articolo 108 della Costituzione, infatti, è operativa la riserva di legge che impedisce al legislatore di trasferire la competenza normativa in materia disciplinare alla fonte regolamentare del Governo.

Il parere è stato illustrato dal Cnf nel corso di un incontro del 12 maggio, svoltosi a Roma con gli Ordini forensi, le Unioni, la Cassa e le Associazioni, e le componenti dell'avvocatura.
Fonte: http://www.consiglionazionaleforense.it
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report