Attivazione Siti Web per Professionisti - commercialisti, legali, consulenti del lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Giovedì 9 ottobre 2014

Pvc non prodotto in giudizio, valido se presentato in appello

a cura di: FiscoOggi
L'obbligo di motivazione degli atti impositivi può ritenersi giuridicamente assolto “per relationem” se il contribuente era comunque a conoscenza del documento non allegato.

La motivazione per relationem dell’atto di contestazione mediante richiamo del pvc ritualmente notificato al contribuente legittima il mancato deposito del processo verbale in giudizio e la possibilità di produrlo per la prima volta in appello, anche in violazione del termine perentorio previsto dall’articolo 32, comma 1, Dlgs 546/1992.
Questo il principio di diritto desumibile dalla sentenza della Corte di cassazione n. 19756 del 19 settembre.

I fatti di causa
Il contenzioso è originato dall’impugnazione di un atto di contestazione notificato a una società di capitali per l’anno d’imposta 2002 a seguito di una verifica fiscale nel corso della quale era stato rilevato un indebito risparmio di Iva.

Contro la sentenza della Ctp, che rigettava il ricorso, la società proponeva appello, riformulando le stesse censure prospettate con il ricorso originario.
Il giudice di appello rigettava il ricorso, confermando la sentenza di prime cure.
In particolare, ad avviso della Ctr, “poiché la contribuente aveva ricevuto in originale il processo verbale di constatazione al termine dell'ispezione, la successiva mancata allegazione del verbale all'impugnato atto di contestazione non aveva comportato alcun vizio di quest'ultimo atto, restando irrilevante che il verbale fosse stato prodotto dall'Agenzia delle entrate solo nel giudizio di appello”.
Contro quest’ultima pronuncia la società proponeva ricorso per cassazione.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS