Lunedì 7 marzo 2011

Progetto di riforma della giustizia tributaria: fase conciliativa ed unico grado di merito

a cura di: eDotto S.r.l.
E' allo studio del ministero dell'Economia un progetto di riforma della giustizia tributaria che prevede l'introduzione dello strumento della conciliazione a sostituzione dell'attuale primo grado di merito dinanzi alle Commissioni tributarie provinciali.

Il rito tributario verrebbe così suddiviso in due fasi:

- una prima fase, precontenziosa, affidata ad organismi di conciliazione indipendenti;

- una fase giudiziaria, costituita da un unico grado di merito, demandata a magistrati togati.

Per l'eventuale appello, il giudizio dovrebbe svolgersi dinanzi alla Corte di cassazione.

Il progetto dell'Economia non convince l'Associazione magistrati tributari la quale, a mezzo del proprio presidente, Ennio Attilio Sepe, ha inviato una lettera, lo scorso 1° marzo, ai presidenti di tutti gli organismi, istituzionali e associativi, che si occupano di giustizia tributaria, dove si sollecita “un'azione comune” contro detta riforma. Per Sepe, in particolare, la sostituzione di un grado di giudizio con una fase precontenziosa, di natura amministrativa, porterebbe “un netto abbassamento della tutela giurisdizionale del contribuente”.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali