Venerdì 9 aprile 2010

Primi dissensi sui punti caldi della riforma della giustizia

a cura di: eDotto S.r.l.
Le anticipazioni fornite dal Ministro della giustizia Alfano su quelli che potrebbero essere i cambiamenti da apportare all’ordinamento giudiziario hanno gia' dato adito ad alcune critiche. Nicola Mancino, vicepresidente del Csm, ha gia' espresso la sua contrarieta' alla creazione di un secondo Csm ossia una sezione disciplinare esterna al Csm sostenendo che “non ne vedo l'utilita'”. Ugualmente il segretario Anm, Luca Palamara, ha osservato che una sezione disciplinare esterna al Csm “rischia di ledere l’indipendenza della magistratura”. Le mosse del governo in tema di riforme si dirigono verso l’eliminazione dell’obbligatorieta' dell’azione penale, individuando anno per anno una serie di fattispecie penali che l’accusa dovra' perseguire, e nell’abolizione del pm da sostituire con “avvocati dell’accusa”.
Fonte: ItaliaOggi, p. 5 – Riforma della giustizia, Csm e Anm dicono gia` di no. A prescindere - Miliacca
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS