Mercoledì 23 gennaio 2013

Prima pronuncia di Cassazione sulle nuove disposizioni anticorruzione

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la sentenza n. 3251 del 22 gennaio 2013, la Suprema corte di legittimità ha sottolineato come, per la configurazione del reato di concussione di cui all’articolo 317 del Codice penale occorre che il pubblico ufficiale abbia costretto taluno ponendo in essere una “violenza morale attuata con abuso di qualità o di poteri che si risolva in una minaccia implicita o esplicita, di un male ingiusto recante lesione non patrimoniale o patrimoniale, costituita da danno emergerete o lucro cessante”.

Per contro, la nuova fattispecie dell’induzione, disciplinata dall’articolo 319-quater del Codice penale, punisce la condotta più blanda del pubblico ufficiale che, nel prospettare conseguenze sfavorevoli derivanti dall'applicazione della legge, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità. Solo in quest'ultimo caso, è penalmente sanzionato anche il soggetto indotto.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS