Attivazione Siti Web per Professionisti - commercialisti, legali, consulenti del lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Mercoledì 6 ottobre 2010

Precisazioni della Cassazione sui rilevamenti del tasso alcolemico

a cura di: eDotto S.r.l.
Di seguito due recenti pronunce della Cassazione penale in materia di guida sotto l'effetto dell'alcol. 
Con la sentenza n. 32055 del 18 agosto 2010, la Corte di legittimita' ha confermato il sequestro preventivo emesso dal Gip nei confronti dell'auto di un automobilista il cui evidente stato di ebbrezza era stato confermato con due misurazioni che avevano indicato la presenza di 1,56 g/l di alcol nel sangue. 
Il ricorrente lamentava che i centesimi di litro non avessero alcun rilievo e che, quindi, nella fattispecie esaminata, il tasso alcolemico pari a 1,56 non avrebbe superato la soglia di cui alla lettera C) dell'articolo 186 del Codice stradale; ne derivava che, per il principio del favor rei, il fatto doveva essere qualificato ai sensi dell'art. 186 letteta B) Codice della Strada con conseguente esclusione della confisca. 
Di diverso avviso la Corte di legittimita' secondo cui “in assenza di elementi espliciti da cui desumere una volonta' contraria, deve quindi affermarsi che l'omessa indicazione della seconda cifra decimale (nel caso, peraltro, coincidente con lo zero, cifra considerata non significativa tra i decimali) nulla abbia a che vedere con la volonta' di approssimare ai soli decimi di grammo/litro gli accertamenti piu' corretti, puntuali e precisi forniti dalla strumentazione disponibile”. 
Con la seconda decisione, la n. 20064/2010, la Corte di cassazione ha invece spiegato che, in ossequio al principio del favor rei, nel caso in cui le due rilevazioni del tasso alcolemico indichino valori diversi, gli accertatori dovranno prendere in considerazione quella che mostra il tasso piu' basso. 
Tale disciplina – spiega la Corte - “svolge un ruolo di garanzia, essendo intesa ad evitare che errori dell'apparato o comunque fisiologiche oscillazioni nell'esito nella procedura di misurazione possano erroneamente condurre all'affermazione di responsabilita', o comunque risolversi in senso deteriore per l'imputato, in conseguenza di tale funzione della normativa”.
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali