Venerdì 16 marzo 2012

Per il Fisco ammissione al passivo anche senza iscrizione a ruolo

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo le Sezioni unite civili di Cassazione – sentenza n. 4126 del 15 marzo 2012 - la domanda con cui il Fisco chiede di essere ammesso al passivo di un fallimento avente ad oggetto un credito di natura tributaria non presuppone, necessariamente, la precedente iscrizione a ruolo del credito azionato, la notifica della cartella di pagamento e l'allegazione all'istanza di documentazione, “potendo viceversa essere basata anche su titolo di diverso tenore”.

Ed infatti – continua la Corte di legittimità - il procedimento normativamente previsto nell'ipotesi di riscossione coattiva di un credito erariale, ai sensi del quale la presentazione della relativa richiesta è subordinata alla precedente formazione del ruolo, “appare ispirato all'esigenza di favorire e di accelerare il soddisfacimento del credito”, non costituendo, per contro, una garanzia per il debitore.

Con detto assunto, il Supremo collegio è intervenuto ribaltando la decisione con cui i giudici di merito avevano respinto la domanda di ammissione del Fisco al passivo fallimentare di una società sull’assunto che la maggiore imposta richiesta non era stata ancora iscritta a ruolo.
Fonte: http://appinter.csm.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali