Venerdì 10 febbraio 2012

PEC Registro imprese – Nuovo chiarimento dal Ministero dello Sviluppo Economico

a cura di: TuttoCamere.it
Con Nota del 18 gennaio 2012, Prot. 0009880, il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito ulteriori chiarimenti riguardo all'applicabilità della sanzione prevista dall'art. 2630 del Codice civile, in caso di omissione dell'indirizzo PEC o di ritardo nella comunicazione.
La mancata indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) nell'ambito della domanda di iscrizione nel Registro delle imprese dell'impresa costituita in forma societaria determina una incompletezza della domanda stessa, che va valutata ai sensi del disposto di cui all'art. 11 del D.P.R. n. 581/1995, che recita testualmente: "L'ufficio, prima dell'iscrizione, può invitare il richiedente a completare o rettificare la domanda ovvero ad integrare la documentazione assegnando un congruo termine, trascorso il quale, con provvedimento motivato, rifiuta l'iscrizione".
Non esistono dubbi circa l'applicabilità dell'art. 2630 C.C. a tale fattispecie in quanto trattasi di "omessa o ritardata comunicazione" di un dato destinato ad essere iscritto nel Registro delle imprese.
Per quanto riguarda l'iscrizione delle eventuali variazioni dei predetti indirizzi viene precisato che le stesse devono essere effettuate entro 30 giorni dal momento in cui l'indirizzo varia.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS