Lunedì 12 dicembre 2011

Patto di opzione? niente provvigione per il mediatore

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo i giudici di Cassazione – sentenza n. 24445 del 2011 - il diritto alla provvigione del mediatore immobiliare sorge solo in presenza di conclusione dell'affare per effetto dell'intervento del mediatore medesimo. Tale diritto – continua la Corte – si matura con la costituzione di un vincolo giuridico che abiliti ciascuna delle parti, venditrice ed acquirente, ad agire per l'esecuzione specifica del negozio o per il risarcimento del danno.

Così, mentre nell'ipotesi di redazione di un contratto preliminare entrambe le parti risultano vincolate alla stipula del definitivo e sono, pertanto, tenute a compensare il mediatore, a diversa conclusione deve giungersi per quel che concerne il patto di opzione. Quest'ultimo, infatti, è un negozio giuridico bilaterale con cui una delle parti avanza una proposta volta alla formazione di un contratto obbligandosi a mantenerla ferma per un certo periodo di tempo; l'altra parte, in tale contesto, è libera di accettare o meno la proposta.

In questo caso, dunque, poiché la parte che si è obbligata per iscritto non è coperta da alcuna tutela giuridica che le assicuri l'effettiva conclusione del contratto, al mediatore immobiliare non spetta nessuna provvigione.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS