Lunedì 23 agosto 2010

Omicidio volontario e omicidio preterintenzionale: la Cassazione ne ribadisce il discrimine

a cura di: eDotto S.r.l.
I giudici della Corte di cassazione, con la pronuncia n. 29376 depositata lo scorso 27 luglio 2010, hanno confermato la decisione con cui la Corte di assise aveva condannato un uomo per omicidio volontario e porto, senza giustificato motivo, di un coltello. L'uomo, nel corso di un alterco scoppiato all’interno di un autobus, aveva colpito, uccidendolo, un altro passeggero dopo essere stato a sua volta aggredito da quest'ultimo. 
Per la difesa dell'imputato, tuttavia, i giudici di merito avevano erroneamente qualificato il fatto come omicidio volontario mentre lo stesso avrebbe dovuto essere considerato alla stregua di un omicidio preterintenzionale. 
A fronte di tale contestazione la Corte di legittimita' ha precisato come dottrina e giurisprudenza siano ormai concordi nel ritenere che il criterio distintivo tra l’omicidio volontario e l’omicidio preterintenzionale debba essere individuato nella diversita' dell’elemento psicologico che, nel secondo reato, consiste nella volontarieta' delle percosse e delle lesioni alle quali consegue la morte dell’aggredito come evento non voluto neppure nella forma eventuale ed indiretta della previsione e dell’accettazione del rischio della morte del soggetto passivo. Nel caso di specie – si legge nel testo della decisione – la condotta dell'imputato era stata correttamente ricondotta nella figura nell’omicidio volontario “stante la consapevole volonta' di procurare ad altri, con la propria condotta, non un’alterazione anatomica o funzionale classificabile come malattia nel corpo o nella mente (lesione personale), bensi' quella di sopprimere l’altrui vita”. Ed infatti l'autore del delitto aveva usato un’arma “potenzialmente letale” per lunghezza e affilatezza, scegliendo “un distretto corporeo per infliggere la coltellata, di per se' sede di organi vitali, con dolo diretto o quantomeno eventuale”.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 29376 DEL 27 LUGLIO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS