Martedì 18 marzo 2014

Non vale la conoscenza “accidentale” per l’impugnazione della sentenza

a cura di: FiscoOggi
I tempi a disposizione per la presentazione del ricorso scattano da quando la parte è stata messa “ufficialmente” al corrente dell’esito della decisione dei giudici.

Il termine breve di impugnazione decorre soltanto in forza della conoscenza “legale” del provvedimento da impugnare, cioè di una conoscenza conseguita per effetto di un’attività svolta nel processo e collegata alla pronuncia della quale la parte sia destinataria o che ella stessa ponga in essere.
Questo, in sintesi, il principio di diritto enunciato dalla sentenza 3938/2014, in cui la Cassazione ha chiarito che il medesimo effetto non è invece ricollegabile alla conoscenza “occasionale”, determinata, per esempio, dall’allegazione di una sentenza a un atto processuale avente a oggetto altra diversa pronuncia.

La vicenda di merito
Sulla base delle risultanze di un verbale di constatazione della Guardia di finanza, l’ufficio delle Entrate notificava a una Spa un avviso di accertamento ai fini Irpeg e Ilor, per gli anni 1996 e 1997.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report