Mercoledì 16 giugno 2010

Non diminuiscono i doveri di vigilanza per i piccoli istituti

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza n. 14305 depositata il 15 giugno 2010, la Cassazione ha respinto il ricorso presentato da un componente del consiglio di amministrazione di una banca di credito cooperativo che si era opposto alla sanzione amministrativa pecuniaria irrogatagli dalla Banca d'Italia per carenza nell'organizzazione, nei controlli interni, nella gestione, nell'erogazione e nel controllo del credito dell'istituto.

A seguito di un'ispezione del 2006, infatti, era emersa la responsabilita' del consiglio di amministrazione della banca per diverse gravi infrazioni quali l'omessa valutazione delle capacita' di rimborso della clientela, la tolleranza in caso di sconfinamenti, la concessione di rilevanti affidamenti senza adeguate valutazioni sulle iniziative finanziate, gli omessi riscontri di linea e di controllo sull'attivita' di sportello.

L'uomo lamentava l'entita' della sanzione comminatagli dalla Banca d'Italia la quale, a suo parere, non aveva tenuto conto che si trattava di un piccolo istituto di credito i cui componenti del consiglio di amministrazione, privi di una specifica professionalita', non erano compensati con una retribuzione stabile.

Di diverso avviso la Corte di legittimita' la quale, pur riconoscendo la necessita' che la sanzione amministrativa venga modulata tenendo conto della specificita' del contesto in cui le infrazioni sono state commesse, ha ritenuto equa l'entita' della sanzione di specie, determinata in una somma (18mila euro) di gran lunga inferiore alla meta' del massimo della sanzione edittale prevista e prossima al minimo sancito dalla norma violata. Per la Corte, in ogni caso, anche in assenza di una stabile retribuzione e di una specifica professionalita' degli amministratori, non vengono meno i doveri di diligenza, accortezza, prudenza e rispetto della normativa di vigilanza bancaria, “da osservarsi rigorosamente in relazione sia alle specifiche responsabilita' assunte volontariamente dall'amministratore, che alle peculiarita' dell'attivita' di gestione del credito”.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 39 - Piccole banche con vigilanza standard - Negri
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web