Venerdì 16 ottobre 2009

No a doppia gara pubblica per affidamento di servizio pubblico a societa' mista

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di giustizia Ue ha ritenuto legittimo, ai sensi delle norme comunitarie, l’affidamento diretto di un servizio pubblico ad una societa' mista, pubblico e privato, nella quale il socio privato sia individuato mediante una procedura ad evidenza pubblica. La sentenza C-196/08 del 15 ottobre 2009 della Corte europea ha riconosciuto che la normativa comunitaria non permette l’affidamento di concessioni di servizi pubblici senza gara pubblica, perche' questo e' considerato violazione delle norme del Trattato Ue in materia di parita' di trattamento, di non discriminazione e di trasparenza; tuttavia, nel caso di societa' a partecipazione mista, la scelta del socio privato svolta con evidenza pubblica viene effettuata in base alla capacita' tecnica nel fornire il servizio nonche' altri vantaggi economici collegati alla sua offerta. Imporre una seconda gara pubblica per l’affidamento del servizio di concessione di servizio pubblico potrebbe portare ad una complicazione del sistema a cui le societa' non si accosterebbero tanto facilmente. Pertanto la Corte ha ammesso la possibilita' dell’affidamento diretto di un servizio pubblico ad una societa' mista a patto che l’ente mantenga sempre lo stesso oggetto sociale per tutta la durata della concessione; una sua modifica avrebbe come conseguenza l’indizione di una nuova gara.
Fonte: http://eur-lex.europa.eu
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS