CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 29 gennaio 2010

Niente insulti tra vicini

a cura di: eDotto S.r.l.
La Quinta sezione penale della Cassazione, con la sentenza n. 3931 del 28 gennaio 2010, ha ribaltato la pronuncia con cui il Giudice di pace di Ancona aveva assolto dal reato di ingiuria un uomo che aveva rivolto nei confronti di un vicino delle espressioni come “fate schifo” e “vaff... a te e chi ti ci ha portato”. Secondo il giudice onorario, le frasi dell'imputato, trattandosi di espressioni di uso comune, non assumevano una valenza tale da offendere l'onore e il decoro della persona a cui erano rivolte.

Di diverso avviso i giudici di legittimita', i quali, dopo aver si' ribadito che, in determinati contesti, l'utilizzo di parole o frasi osceni ormai diventati di uso comune perdono la loro portata offensiva specialmente se proferite in un discorso tra soggetti in posizione di parita', hanno tuttavia, precisato come “il significato delle stesse parole o frasi e' condizionato nel contesto nel quale sono pronunciate e, nella specie, il contesto esclude che le parole proferite dall'imputato abbiano perso il carattere spregiativo”. Infatti – si legge nella sentenza - le frasi utilizzate dall'imputato, proprio perche' coinvolgono la vita di relazione quotidiana tra vicini di casa, non perdono la loro valenza spregiativa; “i rapporti di vicinato” – conclude la Corte - “devono essere improntati ad un maggiore rispetto reciproco tra le persone perche' altrimenti inducono ad una impossibilita' di convivenza che invece e' necessitata dalla quotidiana relazione nascente dal fatto abitativo e che deve essere garantita”.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS