Venerdì 5 marzo 2010

Niente diffamazione per il giornalista che riferisce di intercettazioni poi rivelatesi false

a cura di: eDotto S.r.l.
Per la Cassazione – sentenza n. 5081/2010 – “l'esercizio del diritto di cronaca puo' ritenersi legittimo quando sia riportata la verita' oggettiva, o anche solo putativa, della notizia”; la stessa, tuttavia, deve essere “frutto di un serio e diligente lavoro di ricerca dei fatti esposti”.

Alla luce di tale principio, i giudici di legittimita' hanno confermato la pronuncia con cui la Corte di appello di Roma aveva assolto quattro giornalisti de “La Repubblica” dal reato di diffamazione per il quale gli stessi erano imputati a seguito della pubblicazione di tre articoli  sul contenuto di alcune intercettazioni di colloqui che, successivamente, erano risultate false. Il giornalista, spiega la Corte, deve essere considerato esente da responsabilita' “non in virtu' della mera verosimiglianza dei fatti narrati, ma solo a seguito dell'avvenuta dimostrazione dell'involontarieta' dell'errore, dell'avvenuto controllo, con ogni cura professionale, da rapportare alla gravita' della notizia e all'urgenza di informare il pubblico, della fonte e della attendibilita' di essa, onde vincere dubbi e incertezze in ordine alla verita' dei fatti narrati".
Fonte: http://www.libero-news.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali