Martedì 18 maggio 2010

Nei procedimenti in camera di consiglio niente rinvio per l'astensione dell'avvocato

a cura di: eDotto S.r.l.
Per la Cassazione – sentenza n. 18613 del 17 maggio 2010 – in caso di procedimento celebrato in camera di consiglio, l’adesione del difensore all’astensione proclamata dalle Camere penali non costituisce un legittimo impedimento giustificativo del rinvio dell'udienza.

Detta astensione – spiega la Corte di legittimita' - “non si configura come diritto di sciopero e non ricade sotto la specifica protezione dell'articolo 40 della Costituzione trattandosi invece di una "liberta'" riconducibile al diverso ambito del diritto di associazione che trova un limite nei diritti fondamentali dei soggetti destinatari della funzione giudiziaria e cioe' nel diritto di azione e di difesa di cui all'articolo 25 della Costituzione e nei principi di ordine generale che sono posti a tutela della giurisdizione inclusa la ragionevole durata del processo”.

Sulla base di tale assunto, i giudici della Seconda sezione penale hanno dichiarato inammissibile il ricorso presentato da un uomo avverso la decisione con cui l'organo giudiziario di merito, trattandosi di procedimento in camera di consiglio, aveva respinto la richiesta di rinvio del difensore per adesione all’astensione delle udienze.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 18613 DEL 17 MAGGIO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS