Martedì 19 gennaio 2010

Mandato d'arresto europeo: le garanzie di chi risiede solo per chi prova la stabile permanenza

a cura di: eDotto S.r.l.
Ai fini dell'applicazione delle garanzie di cui all'articolo 19, lettera c) della Legge 22 aprile 2005 n. 69, lo straniero in Italia deve dimostrare che vive e lavora stabilmente nel nostro Paese. Non e' sufficiente, quindi, che lo stesso fornisca la semplice documentazione anagrafica.

E' questo il principio statuito dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 2018 del 18 gennaio 2010, in una vicenda in cui un uomo rumeno si era opposto, fino a giungere al giudizio di legittimita', ad un mandato di arresto europeo emesso dalle autorita' dei Balcani sulla base di una condanna a tre anni di reclusione per concorso in furto aggravato. Nel convalidare il mandato, la Corte ha precisato come per poter considerare sussistente il requisito della residenza in Italia - requisito necessario affinche', ai sensi dell'art. 19 citato, la consegna sia subordinata alla condizione che la persona, dopo essere stata ascoltata, sia rinviata nello Stato membro di esecuzione per scontarvi la pena o la misura di sicurezza privative della liberta' personale eventualmente pronunciate - “occorre che sia dimostrato che l'interessato non soltanto abbia la sua dimora abituale in un determinato luogo del nostro paese, ma intenda permanervi stabilmente, con cio' stabilendo un radicamento nel territorio nazionale, dovendosi escludere, in particolare, che possano di per se' risultare idonee a comprovare la sussistenza del requisito richiesto dalla legge le certificazioni anagrafiche, aventi un valore meramente indiziario”.
Fonte: ItaliaOggi, p. 20 – La residenza non stoppa il mandato d'arresto europeo - Alberici
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report