Martedì 14 ottobre 2014

L’ok per l’accesso al conto in banca è “cosa” che riguarda gli uffici

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Accrediti direttamente nei ricavi anche senza contraddittorio. Il contribuente può sempre dimostrare che le somme finite sul c/c non costituiscono proventi connessi all’attività immagine.

Con sentenza n. 20420 del 26 settembre 2014, la Corte di cassazione ha statuito che è legittimo l’accertamento fondato sulle risultanze delle movimentazioni bancarie anche quando l’autorizzazione all’espletamento delle indagini medesime non sia stata esibita al contribuente e non contenga alcuna motivazione.
L’accertamento è illegittimo soltanto nel caso in cui dette movimentazioni “siano state acquisite in materiale mancanza dell’autorizzazione, e sempre che tale mancanza abbia prodotto un concreto pregiudizio per il contribuente”.

La vicenda processuale e precedenti giurisprudenziali
A seguito di processo verbale di constatazione della Guardia di finanza al titolare di una ditta individuale, venivano notificati tre avvisi di accertamento Irpef, Irap e Iva per tre periodi di imposta, attraverso i quali l’Amministrazione finanziaria recuperava a tassazione maggiori ricavi e Iva indebitamente detratta su alcune fatture relative a operazioni ritenute dall’ufficio oggettivamente inesistenti.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web