Martedì 20 ottobre 2009

Lodo Alfano: la Consulta ha depositato le motivazioni della bocciatura

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stata depositata ieri, 19 ottobre, la sentenza contenente le motivazioni che hanno portato la Corte costituzionale alla bocciatura del Lodo Alfano (articolo 1 della legge n. 124 del 2008), la disposizione che prevedeva la sospensione dei processi per le quattro piu' alte cariche dello Stato.

La sentenza n. 262 e' stata redatta in sessanta pagine e spiega perche' detto Lodo e' stato giudicato in contrasto con gli articoli 3 e 38 della Costituzione.

In primo luogo, i giudici della Corte costituzionale hanno evidenziato come la norma censurata crei un'evidente disparita' di trattamento di fronte alla giurisdizione minando il principio di uguaglianza dei cittadini (art. 3 costituzione).

Il Lodo, inoltre, attribuendo alle piu' alte cariche istituzionali un eccezionale ed innovativo "status protettivo", avrebbe dovuto essere approvato attraverso una legge costituzionale. Ed infatti, la norma in esame, varata con legge ordinaria, non costituisce, fonte di rango idoneo a disporre in materia di prerogative. La violazione contestata, su questo punto, e' il non rispetto del procedimento previsto dall'art. 138 della Costituzione.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 17 – Dal Lodo immunita` irragionevole - Stasio
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report