CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Lunedì 2 dicembre 2013

Lo stato di necessità: un’esigenza giustificabile esclude la multa per infrazione al codice della strada

a cura di: Studio Legale Gabriella Filippone
L’automobilista può ottenere l’annullamento della multa se dimostra che l’infrazione è stata determinata da uno stato di necessità: classico esempio è il passaggio col semaforo rosso per l’urgenza di accompagnare un parente al pronto soccorso, un eccesso di velocità per soccorrere qualcuno. Lo stato di necessità è una causa di esclusione della responsabilità: non è punibile chi commette l’infrazione per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona.

Gli elementi essenziali dello stato di necessità:

  • necessità di salvare qualcuno da un danno;
  • deve trattarsi di danno grave e non lieve;
  • il danno si deve riferire alla persona;
  • il pericolo deve essere “attuale”, se il danno si è già verificato ed è ormai consumato non si ha stato di necessità

L’esclusione della responsabilità comporta l’esenzione da qualsiasi sanzione, pecuniaria e accessoria.

Il caso più frequente di stato di necessità in materia di infrazioni al codice della strada è quello delle emergenze sanitarie. La necessità di soccorrere se stessi o una persona per motivi di salute è una causa di nullità della multa; lo stato di necessità va provato davanti al giudice (es.: certificati medici e prove testimoniali.

Fonte: Maria Monteleone - Multa annullata se il conducente prova lo stato di necessità

 


DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS