Martedì 2 settembre 2014

L’intermediario in ritardo “cronico” sconta la sanzione per la tardività

a cura di: FiscoOggi
L’incarico di trasmettere la dichiarazione, se assunto prima della scadenza del termine di presentazione, rende il professionista punibile quando vi provvede fuori tempo.

Vi è tardiva trasmissione telematica della dichiarazione, benché l’impegno sia stato assunto prima della scadenza del termine di presentazione, se questa viene effettuata oltre tale termine. Nel diverso caso in cui l’impegno sia stato preso dopo la scadenza del termine per la presentazione, l’intermediario deve provvedere alla trasmissione entro un mese dall’assunzione dell’impegno.
Questi i principi enunciati dalla Ctp di Firenze, con la sentenza 920/03/2014, depositata il 15 luglio.

La controversia

La direzione regionale Entrate della Toscana, nella sua attività di controllo diretto a verificare il corretto utilizzo del servizio telematico e degli obblighi previsti per la trasmissione delle dichiarazioni relative all’anno d’imposta 2009, accertava che un commercialista toscano, nella sua qualità di intermediario, aveva trasmesso oltre la data di scadenza sette dichiarazioni dei redditi.
Conseguentemente, al professionista era irrogata una sanzione pecuniaria, pari a 3.612 euro, ossia la sanzione minima di 516 euro per ogni dichiarazione tardiva.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali