Martedì 22 ottobre 2013

L’inapplicabilità delle sanzioni va richiesta dal contribuente

a cura di: FiscoOggi
È suo onere avanzare eventuali contestazioni e dimostrare la fondatezza delle ragioni per le quali, secondo lui, il comportamento che ha tenuto non è punibile.

Con la sentenza 22524 del 2 ottobre, la Corte di cassazione ha affermato che “Il giudice tributario non può rilevare d'ufficio l’esistenza di una esimente in mancanza di una domanda del contribuente, il quale ha anche l'onere di dimostrare la ricorrenza, nella fattispecie concreta, dei relativi presupposti”.

La vicenda processuale trae origine dalla sentenza della Commissione tributaria regionale, che ha accolto l’appello principale dell’ufficio ritenendo legittima la cartella di pagamento emessa, ai sensi degli articoli 36-bis del Dpr 600/1973 e 54-bis del Dpr 633/1972, nei confronti della contribuente, per Iva e Irpeg, con esclusione, tuttavia, delle sanzioni previste dall’articolo 6 del Dlgs 472/1997.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS