Mercoledì 8 giugno 2011

Legittimo l’accertamento induttivo fondato sul rapporto tra ore lavorate e tariffario

a cura di: eDotto S.r.l.
Con l’ordinanza n. 12346 del 7 giugno 2011, la Sezione tributaria della Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dall’Amministrazione finanziaria contro tre soci di una Snc.

La vicenda è giunta all’esame degli Ermellini dopo che l’ufficio delle imposte aveva notificato un atto di accertamento nei confronti dei tre contribuenti, basando il calcolo del maggior reddito sul rapporto incongruente fra il tariffario a prestazione e le ore effettivamente lavorate.

I soci hanno impugnato l’atto e sono ricorsi nei primi gradi di giudizio: vincendoli. Il Fisco ha, così, presentato ricorso in Cassazione, con il conseguente ribaltamento della decisione.

La Suprema Corte ha, infatti, accolto la richiesta riconoscendo sia la regolarità formale delle scritture sia il metodo ricostruttivo. Dunque, l’atto di accertamento induttivo è da ritenersi “palesemente fondato” – a detta dei giudici – e non può essere accolta neanche l’accusa di vizio motivazionale, dato che non vi è alcun riferimento “all’iter logico seguito dal giudice per ritenere errato il calcolo dell'Ufficio in relazione alle dichiarazioni della parte e delle considerazioni dell'Ufficio in ordine ai rapporti tra tariffario a prestazione e ad ore, implicando il primo, necessariamente, la valutazione del tempo necessario a espletare le varie prestazioni”.
Fonte: http://rassegnastampa.mef.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS