Venerdì 27 agosto 2010

Legittime le ulteriori formalita' deontologiche imposte con delibera dal Consiglio Nazionale del Notariato

a cura di: eDotto S.r.l.
Il Tar del Lazio, sede di Roma, con sentenza n. 30580 del 10 agosto 2010, ha respinto il ricorso di un notaio romano avverso la delibera del Consiglio Nazionale del Notariato del 5 aprile 2008 modificativa di alcuni principi deontologici professionali. 
In particolare, il ricorrente aveva lamentato l'illegittimita' della previsione di alcune formalita' deontologiche piu' rigorose rispetto a quelle fissate dalla legge, quali quella che impone al notaio, per l’autentica di firma, la lettura dell’atto ovvero la concessa dispensa da detta lettura e quella che prevede che negli atti conservati a raccolta, pubblici e autenticati, sia indicata l’ora della sottoscrizione. Secondo il deducente, il Consiglio, non avendo il potere di modificare la forma degli atti notarili, aveva di fatto violato le disposizioni di legge che disciplinano in maniera tipica gli atti notarili. 
Di diverso avviso i giudici amministrativi i quali hanno ricordato come, per giurisprudenza costante, “in tema di responsabilita' disciplinare dei notai, i principi di deontologia professionale che prevedono l’adozione di particolari formalita' per la redazione di taluni atti, oltre quelle gia' previste dalla legge, non apportano alcuna modifica alla legge stessa, nel senso che l’atto rogato senza l’osservanza delle formalita' di cui alle norme deontologiche conserva integra la propria validita', ma si limitano ad imporre regole di condotta volte a conformare il comportamento del notaio alle norme dell’etica professionale, la cui enunciazione e' istituzionalmente rimessa all’autonomia del Consiglio Notarile”. Ne consegue – continua il Tar - che dette regole non siano dirette ad imporre formalita' praeter legem funzionali ad una valida redazione dell’atto, ma si pongano come strumentali alla verifica di una condotta ritenuta dal Consiglio conforme alla deontologia professionale. Di fatto, la violazione delle suddette regole “non ha alcuna interferenza sulla funzione pubblicistica “esterna” del notaio, ma solo una rilevanza “interna” ai fini deontologici e disciplinari”.
Fonte: TAR LAZIO – SEZIONE ROMA – SENTENZA N. 30580 DEL 10 AGOSTO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report