Martedì 19 maggio 2015

Legittima la condanna del datore di lavoro che non adotta provvedimenti in seguito al mobbing subito da un dipendente

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 10037 del 15 maggio 2015, si e' espressa in tema di mobbing giudicando pienamente legittima la condanna del datore di lavoro che, venuto a conoscenza delle vessazioni imposte ad un dipendente da parte di un superiore, non ha adottato alcun provvedimento in merito.
Il datore di lavoro e' pertanto tenuto a rispondere in solido del risarcimento del danno a favore del lavoratore.

Solo nel caso in cui il datore di lavoro sia all'oscuro del mobbing, infatti, a risponderne e' unicamente l'autore che materialmente l'ha posto in essere.


DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report