Martedì 17 giugno 2014

Le memorie difensive nel “vecchio” redditometro: un caso reale

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
In attesa di pubblicare i primi documenti a commento del nuovo redditometro, proseguiamo la pubblicazione di memorie utili per gestire il contenzioso già aperto sul c.d. “vecchio” redditometro (quello valido fino al periodo d’imposta 2008).

In particolare abbiamo recentemente pubblicato il nuovo documento del Dott. Alvise Bullo Memorie illustrative per ricorso su accertamento da redditometro c.d “vecchio”.

Come abbiamo più volte ribadito, le memorie rappresentano il vero valore aggiunto in un ricorso tributario e devono essere davvero dettagliate, convincenti e poggianti sulla più recente giurisprudenza (anche di merito), nonché ricche di ragionamenti sistematici.
Nel modello proposto - tratto da un caso reale (peraltro conclusosi a favore del contribuente) - le memorie sono molto circostanziate; brulicano di passaggi procedurali molto importanti, di ragionamenti sistematici e soprattutto di recentissima giurisprudenza.

La difesa, in particolare:

  • contrasta l’assunto di controparte secondo la quale la presunzione da redditometro sarebbe una presunzione legale relativa
  • lamenta anche la violazione dell’art. 12, co 7 L. 212/2000 (emissione avviso accertamento prima dei 60 gg.) che si ritiene applicabile anche al redditometro
  • ravvisa l’illegittimità dell’operato di controparte per non svolgimento del contraddittorio preventivo
  • richiede anche l’applicazione retroattiva del nuovo redditometro (più basso come valori accusatori).

Le memorie includono infine una spiegazione matematica di come non vi sia uno scostamento di oltre il 25% e ciò sulla base dell’attacco all’iter di formazione della presunzione (questione importantissima posto che l’art. 2729 cc ancora non si è formato in termini di accusa)
Ne deriva una difesa molto forte sia in procedura che nel merito.


Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web