Venerdì 22 febbraio 2013

La sospensione della copertura assicurativa non e' sempre opponibile al danneggiato

a cura di: eDotto S.r.l.
In materia di contratti di assicurazione Rc auto, la sospensione della copertura assicurativa che si produce se l'assicurato non paga il premio (pattuito in unica soluzione) o la prima rata di esso, non è opponibile al danneggiato, sicché, in questi casi, l'assicuratore deve comunque risarcire il danno e può soltanto esperire successivamente l'azione di rivalsa nei confronti dell'assicurato.

Per contro, se l'assicurato non paga la seconda o le successive rate, la sospensione della copertura assicurativa è opponibile al terzo danneggiato, il quale, per ottenere il risarcimento dei danni, dovrà rivolgersi al Fondo di garanzia delle vittime della strada.

E’ quanto ribadito dai giudici di Cassazione nel testo della sentenza n. 4353 del 2013, pronunciata con riferimento alla vicenda di un motociclista che era stato tamponato da un auto ma aveva dovuto rivolgersi al Fondo di garanzia per le vittime della strada per essere risarcito dei danni subiti in quanto l'automobilista responsabile non aveva pagato una rata successiva del contratto di assicurazione, lasciando anche trascorrere la copertura dei 15 giorni dopo la scadenza.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web