Giovedì 28 aprile 2011

La sentenza di modifica delle condizioni di separazione non e' immediatamente esecutiva

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la sentenza n. 9373 del 27 aprile 2011, la Prima sezione civile di Cassazione ha spiegato che i provvedimenti con cui vengono disposte modifiche alle condizioni di separazione e di divorzio non sono immediatamente esecutivi, non potendo, da soli, dare avvio al pignoramento senza l'apposizione di una clausola di esecutorietà.

“Certo” - continua la Corte - “di fronte alla generalizzata esecutorietà delle sentenze di primo grado, tale carattere appare una sorta di residuo affatto eccezionale, in una materia come quella familiare che richiede tempestività e snellezza operativa”. Tuttavia spetterebbe al legislatore intervenire in merito in quanto anche i Giudici della Consulta potrebbero solo “richiamare la scelta discrezionale del legislatore di attribuire ai procedimenti di modifica delle condizioni di separazione e divorzio, le forme di quelli in camera di consiglio”.

Nel dettaglio, la Suprema corte ha respinto il ricorso avanzato da una donna avverso la decisione con cui i giudici di merito avevano accolto l'opposizione avanzata dall'ex marito della stessa nei confronti del pignoramento attivato da quest'ultima sulla base della sentenza che aveva modificato le statuizioni sull'assegno di mantenimento. L'uomo aveva in particolare lamentato l'insussistenza di un titolo esecutivo per agire.
Fonte: http://static.ilsole24ore.com
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS