Mercoledì 27 marzo 2013

La paternita' puo' essere disconosciuta entro un anno dalla conoscenza dell’adulterio

a cura di: eDotto S.r.l.
Ai fini dell’esperimento dell’azione di disconoscimento di paternità, il dies a quo del termine di un anno va collocato nel momento della scoperta dell’adulterio, intesa quale conoscenza della relazione o dell’incontro di carattere sessuale della donna con altro uomo, idonei a determinare il concepimento del figlio che si intende disconoscere.

E’ questo il principio consolidato della giurisprudenza di legittimità che viene ricordato dalla Corte di cassazione nel testo della sentenza n. 7581 depositata il 26 marzo 2013, nell’ambito di una controversia in cui un uomo si era visto respingere l’azione di disconoscimento della paternità dei due figli, proposta due anni dopo che era venuto a sapere dell’adulterio della moglie. La prova della conoscenza dell'adulterio, nel caso in esame, era stata ritenuta acquisita alla luce delle stesse affermazioni contenute nell'atto di citazione “correttamente ritenute dal primo giudice aventi contenuto confessorio circa la certezza e non già il semplice sospetto delle relazioni della moglie con i due convenuti, attestanti durata e intensità affettiva di quegli stretti legami”.
Fonte: http://appinter.csm.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web