Martedì 28 giugno 2016

La contestazione disciplinare nei confronti di un avvocato non richiede di indicare le norme deontologiche violate

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Il Consiglio Nazionale Forense, con la sentenza n. 164 del 11 novembre 2015, ha chiarito che, qualora la contestazione disciplinare nei confronti di un avvocato sia adeguatamente specifica quanto all'indicazione dei comportamenti addebitati, non richiede nè la precisazione delle fonti di prova da utilizzare nel procedimento disciplinare nè la individuazione delle precise norme deontologiche che si assumono violate, dato che la predeterminazione e la certezza dell'incolpazione può ricollegarsi a concetti diffusi e generalmente compresi dalla collettività.

Clicca qui per accedere al testo integrale della sentenza.


Fonte: http://www.codicedeontologico-cnf.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali