Venerdì 4 giugno 2010

La concessione delle attenuanti generiche non puo' essere disposta solo perche' si e' incensurati

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con sentenza n. 20851 depositata il 3 giugno 2010, ha accolto il ricorso della Procura di L'Aquila avverso la decisione con cui i giudici dei gradi precedenti avevano concesso le attenuanti generiche nei confronti di un imputato per il reato di spaccio in considerazione del fatto che lo stesso era incensurato.

La Corte di legittimita', in particolare, ha ribadito come, ai sensi delle nuove disposizioni introdotte con il Decreto sicurezza n. 92 del 2008 - gia', peraltro, in vigore quando era stata emessa la sentenza impugnata - debba escludersi che la sola assenza di precedenti penali possa essere posta a fondamento della concessione delle circostanze attenuanti generiche (articolo 63 – bis comma 3 del Codice penale). Questa disposizione – si legge nel testo della decisione - “ha l'obiettivo di restituire effettivita' alla sanzione penale, impedendo l'uso indiscriminato di benefici che il legislatore ha inteso riservare a situazioni specifiche, piu' ristrette di quelle che precedentemente li autorizzavano”.
Fonte: ItaliaOggi, p. 22 – Pusher incensurati Pena senza sconti - Alberici
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web