Martedì 21 dicembre 2010

La competenza al giudice del Paese della vittima di tortura

a cura di: eDotto S.r.l.
Il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Lecce, nell'udienza tenuta ieri 20 dicembre, ha accolto le istanze con cui il pubblico ministero aveva chiesto il rinvio a giudizio, in Italia, di otto cittadini messicani accusati dell'omicidio di un italiano deceduto in Messico mentre era in vacanza.

E' questo il primo caso, in Italia, di applicazione della Convenzione Onu contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, disumani o degradanti, adottata a New York il 10 dicembre 1984 e ratificata dall'Italia con legge 3 novembre 1988 n. 498, che prevede, in caso tortura o di trattamenti disumani e degradanti, la competenza del Paese della vittima dei soprusi.

Nella specie, la vittima, arrestata per una presunta infrazione amministrativa, era stata portata in carcere e lasciata in cella per 42 ore senza che fosse stato emesso alcun provvedimento del giudice, senza possibilità di comunicare con le autorità consolari italiane, senza cibo, acqua e assistenza medica.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report