Lunedì 25 gennaio 2010

La Cassazione sull'inviolabilita' del domicilio: perquisizioni solo sulla base di dati oggettivi

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stato accolto dai giudici di legittimita' – sentenza n. 48552 del 18 dicembre 2009 – il ricorso avanzato da un uomo avverso la decisione con cui i giudici dei gradi precedenti lo avevano condannato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. La difesa dell'imputato lamentava, in particolare, che i giudici di merito non avessero tenuto conto della sussistenza, in favore dell'uomo, di una causa di non punibilita' in quanto lo stesso aveva reagito ad atto arbitrario del pubblico ufficiale. Quest'ultimo – un maresciallo dei Carabinieri - nell'ambito di una notifica di convalida di sfratto effettuata presso il domicilio del ricorrente, aveva sfondato la porta dell'appartamento dopo aver invano intimato all'uomo di aprire ai sensi del Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, articolo 41 (T.U.L.P.S.).

Secondo la Corte di cassazione, tuttavia, “l’evocazione dell’articolo 41, citato T.U.L.P.S. si appalesa, all’evidenza, come un mero pretesto, utilizzato dal maresciallo per sfondare la porta senza che esistessero i presupposti di legalita' per esercitare, per di piu' con modalita' violente, il potere di perquisizione”. Di fatto, il comportamento del Carabiniere non era giustificato in quanto, mancava qualsiasi sospetto o oggettivo indizio di notizia che nella casa dell'imputato esistessero abusivamente armi. In assenza di un dato oggettivo certo circa la presenza dei armi o munizioni – conclude la Corte - “la perquisizione domiciliare e' non soltanto illegittima, ma anche oggettivamente arbitraria, sconfinando nell’indebita incisione della liberta' domiciliare, tutelata per Costituzione nei confronti di chiunque, anche e innanzitutto nei confronti del potere pubblico”.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA N. 48552 DEL 18 DICEMBRE 2009
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report