Mercoledì 3 novembre 2010

L'azione collettiva e' uno strumento risarcitorio

a cura di: eDotto S.r.l.
L'ordinanza del 28 ottobre scorso con cui la Corte d'appello di Torino ha respinto la class action di Codacons contro Intesa San Paolo sulle nuove commissioni bancarie di massimo scoperto, sottolinea come il nuovo strumento abbia natura prettamente risarcitoria. E' escluso, quindi, che il tipo di azione introdotto con l'azione collettiva abbia fini di mero accertamento. 
Del resto - sottolineano i giudici di gravame - e' la formulazione testuale dell'articolo 140 bis del Codice del consumo ad escludere “qualsivoglia rapporto di alternativita' tra accertamento e condanna; essendo il primo, nella ricostruzione del modello normativo, un semplice presupposto logico giuridico della seconda (attinente alla causa petendi)”. 
Respinte, quindi, le istanze del Codacons secondo cui l'interesse ad agire dei consumatori non poteva essere escluso in un'azione giudiziaria tendente a rimuovere una situazione di incertezza giuridica sull'esistenza, validita' o efficacia di una clausola contrattuale.
Fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 38 – Class action possibile solo con risarcimento – Negri
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS