Venerdì 30 aprile 2010

L'atto non e' nullo se manca il codice fiscale

a cura di: eDotto S.r.l.
Il giudice unico del Tribunale di Varese, con ordinanza pronunciata lo scorso 16 aprile, e' intervenuto per chiarire la portata del nuovo incombente, introdotto dal Decreto-legge 29 dicembre 2009, n. 193, dell'inserimento, negli atti processuali, del codice fiscale dell'attore, del convenuto, e, in particolare, del difensore  (articolo 125, comma I, Codice di procedura civile).

In base a quanto si legge nel testo della decisione, l’omessa indicazione del codice fiscale non costituisce una ipotesi di nullita' non potendo, in primo luogo, essere pronunciata la nullita' per inosservanza di forme di alcun atto del processo qualora detta nullita' non sia espressamente comminata dalla legge; in secondo luogo, anche perche' il raggiungimento dello scopo, comunque, preclude l’insorgere della patologia invalidante. Ne consegue che “in caso di omessa indicazione del codice fiscale, delle parti, di chi li rappresenta o assiste oppure dei difensori, il giudice non deve pronunciare la nullita' dell’atto ma puo', tutt’al piu', sollecitare una condotta che vada a rimuovere l’irregolarita'”.
Fonte: TRIBUNALE DI VARESE, ORDINANZA DEL 16 APRILE 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS