Giovedì 24 settembre 2009

L'assoluzione con formula piena prevale rispetto alla prescrizione

a cura di: eDotto S.r.l.
Per le Sezioni unite di Cassazione - sentenza n. 35490 depositata il 15 settembre scorso - l'assoluzione nel merito, pronunciata per contraddittorieta' o insufficienza della prova, prevale sulla causa estintiva - come ad esempio la prescrizione - sia nel caso in cui il giudice sia chiamato a valutare il compendio probatorio ai fini delle statuizioni civili, sia quando a fronte di una sentenza di assoluzione ex art. 530, comma 2 c.p.p., appellata dal P.M., intervenga una causa estintiva del reato e il giudice ritenga infondato nel merito l’appello. Per contro, continuano i giudici di legittimita', il proscioglimento nel merito per insufficienza di prove non puo' essere considerato prevalente rispetto alla dichiarazione immediata di una causa di non punibilita'. Nel caso esaminato, le Sezioni unite penali hanno accolto il ricorso di un uomo assolvendolo con formula piena “perche' il fatto non costituisce reato”, dopo che, nel giudizio di appello, era stato semplicemente dichiarato prescritto il capo di imputazione del quale era accusato.
Fonte: ItaliaOggi, p. 15 – Prove insufficienti, vince il proscioglimento di merito – Alberici
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS