Giovedì 24 settembre 2009

Italia condannata dalla Corte dei diritti dell'uomo

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte europea dei diritti dell'uomo, con due sentenze del 17 settembre 2009, ha condannato l'Italia, nei procedimenti n. 10249/03 e n. 9174/02, per violazione degli artt. 6 e 7 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

In particolare, con riferimento alla prima delle due causa, il nostro Paese e' stato condannato, per violazione dell'art. 7 della Convenzione, al risarcimento dei danni pecuniari subiti da un detenuto italiano, presso il carcere di Parma, che era stato condannato ad una pena maggiore rispetto a quella applicabile quando il reato era stato commesso.

Con riferimento al secondo procedimento, la violazione riconosciuta in capo all'Italia concerne l'art. 6 della Convenzione; in particolare, con riferimento ad un detenuto invalido, sottoposto al regime di carcere duro ai sensi dell'art. 41-bis dell'ordinamento penitenziario, la Corte ha ritenuto troppo breve sia il periodo di tempo a disposizione del condannato per ricorrere contro il provvedimento - 10 giorni, senza effetto sospensivo del ricorso – sia quello posto a disposizione del tribunale di sorveglianza per rispondere (sempre di 10 giorni).
Fonte: ItaliaOggi, p. 14 – Diritti dell'uomo, Italia all'angolo - Gonnella
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web