Venerdì 15 gennaio 2010

Irreperibilita': e' incostituzionale che la notifica si perfezioni, per il destinatario, all'invio della raccomandata

a cura di: eDotto S.r.l.
Con un'importante pronuncia del 14 gennaio 2010, la n. 3, la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimita' costituzionale dell’articolo140 Codice procedura civile, nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il destinatario, con la spedizione della raccomandata informativa, anziche' con il ricevimento della stessa o, comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione.

Le questioni di legittimita' sono state sollevate per violazione degli artt. 3, primo comma, 24, secondo comma, e 111, primo e secondo comma, della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Bologna e dalla Corte d’appello di Milano relativamente al detto articolo che prevede, in caso di irreperibilita' del destinatario o rifiuto di ricevere la copia, il deposito della copia, da parte dell’ufficiale giudiziario, nella casa del comune dove la notificazione deve eseguirsi; in questo caso l'ufficiale giudiziario affigge avviso del deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione o dell’ufficio o dell’azienda del destinatario, e gliene da' notizia per raccomandata con avviso di ricevimento. La censura viene mossa con riferimento alla parte in cui, in base all'interpretazione fatta dal diritto vivente, gli effetti della notifica vengono fatti decorrere, nei confronti del destinatario, dal compimento dell’ultimo degli adempimenti prescritti, dalla spedizione, cioe', della raccomandata con avviso di ricevimento. Dello stesso avviso anche la Consulta, secondo cui la disposizione denunciata, cosi' come interpretata dal diritto vivente, viola “i parametri costituzionali invocati dal rimettente, per il non ragionevole bilanciamento tra gli interessi del notificante, su cui ormai non gravano piu' i rischi connessi ai tempi del procedimento notificatorio, e quelli del destinatario, in una materia nella quale, invece, le garanzie di difesa e di tutela del contraddittorio devono essere improntate a canoni di effettivita' e di parita', e per l’ingiustificata disparita' di trattamento rispetto alla fattispecie, normativamente assimilabile, della notificazione di atti giudiziari a mezzo posta”.
Fonte: CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA N. 3 DEL 14 GENNAIO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS