Martedì 6 luglio 2010

Ingiusta detenzione: il provvedimento di rigetto va motivato

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza n. 25605 depositata lo scorso 5 luglio 2010, la Corte di cassazione ha annullato un'ordinanza con cui la Corte di appello aveva negato l'ingiusta riparazione in capo ad un uomo che, indagato in un procedimento penale per corruzione continuata e in tale sede sottoposto a custodia cautelare in carcere, era stato poi assolto con la formula “perche' il fatto non sussiste”. 
Secondo i giudici di legittimita', in particolare, la colpa dell'uomo, idonea ad escludere il diritto all'equa riparazione, non poteva essere fondata esclusivamente sul silenzio dallo stesso serbato in sede di interrogatorio davanti al pubblico ministero ed al giudice per le indagini preliminari, “giacche' la scelta defensionale di avvalersi della facolta' di non rispondere non puo' valere ex se per fondare un giudizio positivo di sussistenza della colpa per il rispetto che e' dovuto alle strategie difensive che abbia ritenuto di adottare chi e' stato privato della liberta' personale; e cio' anche qualora a tali strategie difensive possa attribuirsi, a posteriori, un contributo negativo di non chiarificazione del quadro probatorio legittimante la privazione della liberta'”. 
 Per la Corte, nel caso in esame il giudice della riparazione era venuto meno all'obbligo motivazionale che, pur non richiedendo di dare ai fatti un'espressa qualificazione giuridica, “esige indubbiamente una indicazione specifica del comportamento che sia stato determinante o sinergico nell'emissione del provvedimento limitativo della liberta' personale e che possa integrare il dolo e la colpa grave”.
Fonte: ItaliaOggi, p. 22 – Ingiusta detenzione allargata – Mancini
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report