Giovedì 6 dicembre 2012

Il rifiuto verso la scuola esclude la responsabilita' penale dei genitori solo se e' categorico e assoluto

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con la sentenza n. 47110 del 5 dicembre 2012, ha annullato la decisione con cui il Giudice di pace aveva assolto due genitori dall’accusa di inosservanza dell'obbligo dell'istruzione elementare dei minori, avendo omesso, senza giustificato motivo, di far impartire ai propri figli l’istruzione elementare nell’anno scolastico 2009/2010.

I giudici di legittimità hanno, in particolare, sottolineato come la responsabilità degli obbligati poteva essere esclusa solo qualora fossero emersi elementi tali da rendere inattuale l’adempimento dell’obbligo di istruzione quali la mancanza assoluta di scuole, lo stato di salute dell’alunno, la disagiata distanza tra scuola ed abitazione se mancano i mezzi di trasporto e le condizioni economiche dell’obbligato non consentano l’utilizzo di mezzi privati o, infine, il rifiuto volontario, categorico e assoluto del minore non superabile con l’intervento dei genitori e dei servizi sociali.

E nella specie, non è stato ritenuto sufficiente per escludere la responsabilità penale dei due imputati, il semplice rifiuto del minore a frequentare la scuola. Dall’istruttoria, infatti, non era emerso un rifiuto categorico dei minori, né che i genitori si fossero comunque adoperati per consentire la frequenza scolastica dei figli.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report