Giovedì 29 gennaio 2015

Il processo verbale non “replica”: esito valido anche per il penale

a cura di: FiscoOggi
Utilizzabile il pvc della Guardia di finanza, anche se connesso a indagini di natura fiscale, sempreché, naturalmente, siano state rispettate le prescrizione previste dal cpp.

Con sentenza 19 gennaio 2015, n. 1973, la Corte di cassazione torna ancora una volta a trattare il tema della valenza del processo verbale di constatazione redatto dalla Guardia di finanza nel processo penale, stabilendo che tale documento, inteso ad accertare o riferire violazioni a norme di leggi finanziarie o tributarie, costituisce atto irripetibile e può, quindi, essere inserito nel fascicolo per il dibattimento.

Il fatto
Un contribuente era stato dichiarato dal Tribunale colpevole, tra gli altri, del delitto previsto dagli articoli 81 del codice penale, e 2 del Dlgs 74/2000, in quanto, nella sua qualità di amministratore unico di una Srl, in esecuzione del medesimo disegno criminoso, al fine di evadere le imposte sui redditi e sul valore aggiunto, avvalendosi di fatture per operazioni inesistenti, indicava nella dichiarazione dei redditi e nella dichiarazione annuale Iva, elementi passivi fittizi superiori alla soglia di punibilità.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS